Blog

Galline

Tutti i polli dovrebbero poter uscire all'aperto, tranne che d'inverno nei climi molto freddi. Non solo è una crudeltà tenerli al chiuso in continuazione, ma non si fa altro che moltiplicare le malattie che colpiscono il pollame d'allevamento. Alcuni allevatori giungono al punto estremo di tenere le galline chiuse in gabbie di filo di ferro per tutta la vita. Le galline sono fatte per razzolare nel terreno alla ricerca di cibo, negarglielo è una vera e propria crudeltà. Il sole costituisce la migliore fonte di vitamina D. Hanno bisogno, e lo amano molto, di fare il bagno di polvere per liberarsi dei parassiti. L' alimentazione Le galline che possono nutrirsi di erba fresca d'estate stanno benissimo se per di più gettate loro un po' di grano. D'inverno, quando l'erba non cresce, hanno bisogno di razioni supplementari di proteine, che potrete acquistare dai negozianti di granaglie: si può anche somministrare farina di pesce, farina di carne, farina di soia, farina di fave o resti di pesce. Io suggerirei soprattutto la farina di soia, per l'alto contenuto proteinico. La soia deve essere cotta, perché contiene una sostanza che, allo stato crudo, è leggermente tossica. Vanno bene anche i girasoli, specialmente se potete sgusciare i semi e macinarli, ma vanno benissimo anche se somministrati al naturale. È possibile dare alle galline anche lupini, sia interi sia macinati, un po' di ravizzone, semi di lino, semi di cotone (che deve essere però prima bollito), noccioline americane, piselli e legumi, in genere schiacciati, erba medica, consolida o sfarinati delle loro sementi. Contengono tutti proteine. Dai dieci giorni di vita in poi, i pulcini dovrebbero poter mangiare verdura fresca; dategliene in abbondanza, sia che abbiano erba da pascolare o no. Il metodo migliore per le galline è di lasciarle correre fuori, ma bisogna anche somministrare a ciascuna una manciata di cereali o di farina ad alto tenore proteinico al mattino, e una manciata di grano alla sera. Il frumento o il mais macinato grosso sono l'ideale. L'orzo va benissimo, ma andrebbe sbattuto finché non si spezzano le reste delle spighe. Un altro metodo egualmente buono è quello di somministrare proteine e grano in mangiatoie automatiche che debbono però essere sistemate in una posizione tale che le tengano al sicuro dai topi. Le galline lasciate fuori a razzolare pensano loro stesse a equilibrare la razione di cibo, invece per quelle tenute al chiuso, si consiglia di equilibrare così le razioni: Pastone per galline da cova. 50 kg di farina di frumento 50 kg di farina gialla di granturco 50 kg di farina di altri cereali (avena, orzo o segale) 50 kg di farina di pesce 13,6 kg di latte in polvere 9 kg di conchiglie marine polverizzate 2,5 kg di sale. Mescolate il tutto e lasciatele mangiare liberamente, somministrando loro una manciata di grano intero per ciascuna, da becchettare in mezzo alla paglia. Pastone ingrassante per galletti o capponi. La farina d'orzo è il migliore alimento ingrassante per polli, ma si può sostituire con le patate lesse. Ideale è anche il latte scremato. Fornite a volontà questo pastone: 150 kg di farina di orzo 50 kg di farina di frumento 25 kg di farina di pesce o di carne 13,6 kg di latte in polvere, più calcio sotto forma di conchiglie di mare polverizzate, e sale. Razze di polli Tra le razze ovaiole, merita di essere ricordata quella comune o nostrana, molto diffusa in tutte le regioni italiane che depone fino a 150 uova all'anno ed ha uno sviluppo precoce. A tre mesi i polli sono pronti per il consumo. Altra prerogativa di questa razza è che le galline si procurano buona parte dell'alimentazione ruspando per i campi. La razza importante tra le ovaiole è la Livornese (ci sono delle campionesse che depongono 300 uova all'anno); non ha particolari esigenze meglio allevarla a terra. Tra le razze da carne e da uova si ricorda la Rhode Island oriunda degli Stati Uniti, e diffusa un po' dovunque eccellente sia come ovaiola, sia arrosto. Piumaggio rosso mogano e uova di colore marrone. La Plymouth Rock americana anche questa è conosciutissima con un piumaggio striato molto bello. La New Hampshire, altra americana rossa molto nota. Ha un accrescimento più rapido delle precedenti. La Light sussex una vecchia razza inglese, ottima cosa ovaiola e da carne; la Cuckoo Maran, molto resistente; fa grosse uova di colore bruno, buonissime, ma non è molto adatta per la riproduzione.